Contenuto principale

La Cooperativa Sociale Eridano in collaborazione con l'Associazione Medinterra Azienda AgroMusicale ha avviato presso l'ex Istituto Margiotta il Progetto Eridano MEDInTERRA che, attraverso la convergenza di laboratori agricoli, artigianali e musicali, si propone di realizzare un percorso che favorisca l’inclusione e l’integrazione dei partecipanti mediante l’apprendimento di tecniche specifiche di ogni mestiere e la valorizzazione delle potenzialità espressive di ciascun soggetto.

Il valore terapeutico dei singoli laboratori è già da tempo ampiamente riconosciuto e difatti rientra usualmente nei protocolli riabilitativi rivolti a persone con disabilità. L'aspetto innovativo di questo progetto, unico nel suo genere, risiede nell'unione dei suddetti laboratori con lo scopo di creare un percorso armonico in cui la musica accompagni il lavoro agricolo ed artigianale ma ne sia allo stesso tempo anche il frutto. Oltre dunque al contatto con la natura e con le materie prime, il lavoro sarà incentrato sulla trasformazione dei prodotti e dei materiali in un'ottica di riciclo, con il fine ultimo della vendita degli oggetti così realizzati.

Il progetto riunisce in modo naturale, attraverso la figura del conduttore (artigiano e musicista) aspetti che non necessariamente sarebbero legati tra loro: il contatto diretto con la terra, l'uso di attrezzi specifici del lavoro agricolo e di falegnameria, l'approccio con il repertorio musicale di tradizione orale e con strumenti musicali antichi e moderni. Tali aspetti, oltre che insistere sulla dimensione espressiva dei soggetti interessati, rendono il singolo più consapevole delle proprie capacità manuali, anche in prospettiva di un impegno lavorativo futuro. Inoltre, la relazione tra le varie attività proposte consente che una materia prima, dapprima utile in un contesto di lavoro, venga "trasformata" in oggetto-manufatto con valore artistico. Una semplice cassetta di legno, ad esempio, impiegata in principio per la raccolta della frutta, potrà essere trasformata con semplici tecniche in strumento musicale, pertanto potrà essere suonato o venduto in mercatini equosolidali.

Considerato nella sua interezza, dunque, il progetto racchiude numerose potenzialità che prendono vita nel corso delle attività e del tempo, anche in funzione del rapporto che si stabilisce tra conduttore ed "allievi" e del clima di lavoro che sarà agevolato dagli operatori presenti durante le attività. Attraverso un costante lavoro di documentazione (video e fotografica) sarà possibile osservare le fasi di evoluzione del progetto, lavorando in itinere sugli aspetti problematici e valorizzando i risultati educativi in termini di crescita ed emancipazione individuale e di gruppo.

Alcune immagini

Share